Lettera della compagna Felicity Ryder da qualche luogo fuori dalle celle (it/es/en)

machorka987uyhgj

Liberación Total

Compagni, amici,

Mi sarebbe piaciuto scrivere prima, ma per varie circostanze non ne ho avuto la possibilità fino ad ora. Voglio mandare calorosi saluti e ringraziare a tutti coloro che erano preoccupati per me e la mia situazione, a quelli che hanno dimostrato solidarietà con Mario e me. In questi difficili momenti significa molto avere persone solidali vicine o lontane, anche senza che mi abbiano mai incontrata. Mando a tutti voi un abbraccio anarchico.
Read the rest of this entry »

Kula Shells and Zombies: Notes on Value

machorka65ytgrfb

Anonymous

 

Power relations are played out on the stage of desire. A valued object is a desired object. Value is a means through which culture effects desire. Ideology and culture effect power relations through the medium of value, whereas raw coercion is the simple imposition of the desire of one body on another, against the grain of the latter’s desire.
Read the rest of this entry »

Comunicato n°1 e n°2 su Op.Ardire e sciopero della fame (2012)

villavegansquat_per-marco

Marco Camenisch

Nota Di ABC Berlin: L’anarchico Marco Camenisch, prigioniero in Svizzera, ha elaborato una prima lettera sull’ “Operazione Ardire”. E’ uno degli accusati, da questa costruzione frenetica contro gli anarchici in Italia, Svizzera, Germania e Grecia.
Di seguito una traduzione delle parole di Marco (che diamo con il nostro massimo impegno):
Read the rest of this entry »

Lettera del compagno Gabriel sull’operazione “Ardire” dal carcere (2012) it/es

machorka654retdgf

da: Liberación Total

L’anarchia tornerà ad essere sinonimo di giovinezza. Tornerà a dare calci allo stato dalle cose che ci soffocano e ci schiacciano; per resistere e RESISTERE SEMPRE. Per difendere tutto ciò che è nostro: libertà, diritto alla vita, diritto a tutto ciò che è indispensabile tanto materialmente che spiritualmente.
E se nella lotta cadiamo, almeno avremo la soddisfazione di cadere con le nostre armi in pugno.
Read the rest of this entry »

Lettera del compagno anarchico fuggito Giannis Mihailidis – Rispetto al fatto di essere segnalato in relazione ai fatti accaduti a Paros (2012)

machorka765trgfbv

Liberación Total

El 10 de agosto se realiza un atraco a un banco en la localidad de Naousa en isla de Paros. Al fugarse los perpetradores matan a tiros a un taxista que en su fervor de buen ciudadano intenta obstaculizarles la huida.
Read the rest of this entry »

A Critique, Not a Program: For a Non-Primitivist Anti-Civilization Critique

machorka876ythgnvb5

 Wolfi Landstreicher

 

So the anarchist individualist as I mean it has nothing to wait for […] I already considered myself an anarchist and could not wait for the collective revolution to rebel myself or for communism to obtain my freedom.

— Renzo Novatore
Read the rest of this entry »

Il vostro “ordine” e il nostro “disordine”

machorka876ytughbn

Pietro Gori

(1896)
Read the rest of this entry »

Horst Fantazzini, 1999

machorka986uyhtjg

“… e nell’89 sono uscito per la prima licenza. Al momento il mio fine pena era il 2010 con … diciamo nell’89 avevo 21 anni scontati circa e altri 21 da scontare. Ho avuto la mia prima licenza, la prima volta sono rientrato, ho avuto la seconda, la seconda sono rientrato, e le cose, diciamo così, si stavano mettendo a posto, avevo richiesto il lavoro, per l’articolo 21 … non l’articolo 21, la semilibertà proprio queste cose qua. Però quando sono stato in licenza ho trovato dei compagni che erano in carcere con me all’epoca, durante il periodo delle lotte, e in questo periodo, quando ero fuori, erano in semilibertà – di giorno erano fuori, lavoravano, e la sera tornavano in carcere. E mi fecero un’impressione penosa, cioè pensai: “noi che abbiamo passato una vita a cercare di distruggere le carceri, di uscire dalle carceri, ora suoniamo il campanello per entrare”. E ho avuto, come dire, questa crisi personale e ho deciso di non rientrare. Mi sembrava una contraddizione, dico: “vada come vada, questo, la scelta di essere io a diventare il mio carceriere, non la posso fare”. E non sono rientrato…”

Horst Fantazzini, 1999

A difficult subject (en/it/es/fr)

machorka876uyjthgnb

A difficult subject, yes. A subject that can rapidly turn towards a polemic, sterile or otherwise. But that is not the goal. Neither is this an existential questioning, a “Who are we”, or a “Who am I”. I want to discuss about the anarchist movement the way I know it, that means the movement of today, although I can imagine that these mechanisms apply to other times or perhaps outside the anarchist movement.
Read the rest of this entry »

Il diritto all’ozio e la ripresa individuale

MACHORKA8765YTHGNB

Tu, che fai un lavoro che ti piace, tu, che hai un’occupazione indipendente ed il tallone del padrone non ti toglie il respiro; tu, pure, che ti sottometti, beato o codardo, alla tua qualità di sfruttato; come osi condannare così severamente coloro che son passati al piano di offesa contro il nemico? Una sola cosa ti vogliamo dire: Silenzio! per onestà,
Read the rest of this entry »