Il diritto all’ozio e la ripresa individuale

1929 Auburn Ad-01

Brand [Enrico Arrigoni]
Tu, che fai un lavoro che ti piace, tu, che hai un’occupazione indipendente ed il tallone del padrone non ti toglie il respiro; tu, pure, che ti sottometti, beato o codardo, alla tua qualità di sfruttato; come osi condannare così severamente coloro che son passati al piano di offesa contro il nemico? Una sola cosa ti vogliamo dire: Silenzio! per onestà, per dignità, per fierezza. Non senti la loro sofferenza? Quindi: taci! Non hai la loro audacia? Quindi, ancora: Taci! Taci, perché tu non sai le torture di un lavoro e di uno sfruttamento che si odia. 

Read the rest of this entry »

1929-1936, Australia: Lock Out The Landlords!

eviction crowd

(Woolloomooloo anti eviction rally, Sydney early 1930s)

The economic depression of the 1930s saw thousands of Australians thrown out of their homes and into the streets. These actions however did not go unopposed. Across Australia pickets, occupations and protests were organised to disrupt and prevent evictions and auctions. Where these failed some took matters into their own hands wrecking the properties of landlords and real estate agents in revenge. This pamphlet, originally written in 1998 and updated ten years later, chronicles just some of the many struggles that took place. It includes a chronology of actions as well as photos and quotes from those involved providing an insight into the events of the time. It can be downloaded here.

 

1936-1941: Correspondencia de Simón Radowitzky con Salvadora Medina

casanova02

(Antonio Casanova (izquierda) y Simón Radowitzky (derecha) en el frente de Aragón durante la Guerra Civil Española en 1937.)
Read the rest of this entry »

INIZIAZIONE INDIVIDUALISTA

no_title_32_by_esafian-e1433201084611

Io ribadisco e rivendico la mia appartenenza all’anarchismo individualistico aristocratico, e difenderò questa tendenza da tutti gli attacchi, gli assalti e le imboscate come fosse l’ultimo bastione della mia libertà.

 

Questa tendenza annovera tra i suoi esponenti, tra i suoi uomini d’azione più noti alcune delle figure più eroiche, tragiche e sublimi dell’intera storia dell’anarchismo ma aggiungerei dell’intero umano genere da che sventuratamente esso esiste, come Bruno Filippi e Renzo Novatore alias Abele Ricieri Ferrari; trova i suoi presupposti teorici soprattutto in Nietzsche e Palante, poi in Stirner, in Sorel, in Bergson, in tutte le avanguardie artistiche ed eversive del Novecento, buon ultimo il situazionismo, nella concezione della vita come opera d’arte così bene realizzata da D’Annunzio, nell’imperativo del “vivete pericolosamente” di ascendenza nietzschiana, nelle opere del giovane Giovanni Papini autore di “L’altra metà. Saggio di filosofia mefistofelica” (1911) e di “Un uomo finito” (1912) – e non nel Papini successivo autore tra l’altro della “Storia di Cristo” (1921), tanto conformista e banale da essere rigettata con disgusto dagli stessi fascisti tradizionalisti – ed infine si autocompiace in Mario Morasso autore di “Uomini e Idee del Domani. L’Egoarca” (1898).

Read the rest of this entry »

Le ragioni dell’antistato

old-black-white-inventions-13

Gigi Damiani

 

Quanto meno Stato, tanta più libertà individuale; conseguentemente niente Stato – massimo di libertà per l’individuo.

Si osserva però che una volta soppresso ogni controllo statale, l’individuo, della piena libertà oltre che usare potrebbe abusare.
Read the rest of this entry »

Más allá del Estado y los partidos políticos. Los profesores y el movimiento libertario en la región chilena (1922-1932)

nuevos-rumbos-profesores-libertarios

El siguiente es un extracto del libro de Víctor Muñoz Cortés, Sin Dios ni patrones. Historia, diversidad y conflictos del anarquismo en la región chilena. 1890-1990, de la editorial Mar y Tierra, editado en Valparaíso, 2013. Constituye un acercamiento y revalorización de las ideas anarquistas dentro de los diferentes movimientos sociales en la historia de la región chilena. En este extracto se muestra la influencia libertaria en organizaciones de profesores. Un aporte sin duda interesante en la actualidad, cuando las protestas del magisterio se extienden por toda la región chilena. Al final del texto dejamos el link para la descarga del libro completo.

Read the rest of this entry »

L’ANARCHICO DI MEL

L'ANARCHICO DI MEL

La storia di Angelo Sbardellotto, giovane anarchico fucilato dai Fascisti per aver tentato di assassinare il Duce, che rinunciò all’impresa per non coinvolgere degli innocenti.
Read the rest of this entry »

Manifesto of Surrealism

breton_manoscritto_sothebys_home

André Breton

Preface for a Reprint of the Manifesto (1929)

It was to be expected that this book would change, and to the extent that it questioned our terrestrial existence by charging it nonetheless with everything that it comprises on this or that side of the limits we are in the habit of assigning to it, that its fate would be closely bound up with my own, which is, for example, to have written and not to have written books.
Read the rest of this entry »

Alla fine del mese di ottobre e’ morto Emilio Lopez Arango

La_protesta_8_6_1926

Alla fine del mese di ottobre e’ morto Emilio Lopez Arango, direttore del giornale anarchico argentino ‘’La Protesta’’, ucciso con tre pallottole di rivoltella esplosegli in pieno petto. Smanioso di convertire il mondo ai propri ideali, Lopez Arango giudicava indinspesabile estirpare dal seno del movimento anarchico il cancro del banditismo praticato da ‘’volgari delinquenti che si dicono anarchicic o che in precedenza lo sono stati’’, ‘’e che fanno piu’ danno all’anarchismo che alla borghesia’’.
Read the rest of this entry »

Le ragioni dell’Antistato

Great-mv-fire-1929

Gigi Damiani

 

Quanto meno Stato, tanta più libertà individuale; conseguentemente niente Stato – massimo di libertà per l’individuo.

Si osserva però che una volta soppresso ogni controllo statale, l’individuo, della piena libertà oltre che usare potrebbe abusare.
Read the rest of this entry »