ASKATASUN HAIZEA, VENTO DI LIBERTA’- KARLOS è LIBERO!

kk-500x304

Karlos è stato assolto!
Karlos Garcia Preciado, il nostro compagno, condannato in spagna nel 2000 a 16 anni di carcere per il presunto danneggiamento di una banca, e costretto a lasciare il paese basco e a vivere in clandestinità in Italia, con un altro nome, fino a febbraio dello scorso anno quando l’interpol e la digos italiana l’ hanno arrestato.
Read the rest of this entry »

Lettera aperta della moglie di Karlos

amni

Questa è la storia di un uomo, un popolo ed un bambino.

Il 24 febbraio di quest’anno, la DIGOS, l’Interpol e la polizia spagnola, sono andati ad arrestare Carlos, mentre era con il figlio con il quale sceglieva uno stendino per i panni in un negozio di casalinghi.
Read the rest of this entry »

Trasferimento per Karlos, la solidarietà non si arresta!

k-500x126

Dopo 8 mesi di reclusione in isolamento nel carcere di rebibbia, ieri sera Karlos è stato trasferito nel carcere di Rossano a più di 600 km da Roma.
Il sistema repressivo italiano si allinea ancora una volta con quello spagnolo, che con la ‘dispersione’ dei prigionieri baschi a centinaia di km dalle proprie case, mette in atto un sistema punitivo, tanto per i detenuti quanto per le loro famiglie costrette ad affrontare lunghi e costosi viaggi per fargli visita.
Read the rest of this entry »

Karlos: dal 24 febbraio in regime di isolamento, in un silenzio assordante

amni

Siamo in attesa delle motivazioni del rifiuto della richiesta di arresti domiciliari per Karlos. Una decisione assurda che mantiene il nostro compagno ancora in regime di isolamento nel carcere di Rebibbia.
Read the rest of this entry »

Udienza per Karlos, il compagno basco da 15 giorni a Rebibbia

IMG-20150313-WA00051

Ancora non c’è risposta sulla richiesta di domiciliari.

 

Invito a continuare a scrivere a Karlos Garcia Preciado

Casa Circondariale di Rebibbia

via Raffaele Majetti 70

00156 Roma

css.php