The Dictatorship of the Proletariat and the Soviet System

october_24

Erich Mühsam (1935)

 

(EDITOR’S NOTE: We are herewith reprinting a portion of a somewhat larger article of the martyred comrade Erich Muehsam on the nature of worker’s Soviet and our attitude towards it.
Read the rest of this entry »

1929-1936, Australia: Lock Out The Landlords!

eviction crowd

(Woolloomooloo anti eviction rally, Sydney early 1930s)

The economic depression of the 1930s saw thousands of Australians thrown out of their homes and into the streets. These actions however did not go unopposed. Across Australia pickets, occupations and protests were organised to disrupt and prevent evictions and auctions. Where these failed some took matters into their own hands wrecking the properties of landlords and real estate agents in revenge. This pamphlet, originally written in 1998 and updated ten years later, chronicles just some of the many struggles that took place. It includes a chronology of actions as well as photos and quotes from those involved providing an insight into the events of the time. It can be downloaded here.

 

LAS IDEAS LIBERTARIAS Y LA CUESTIÓN SOCIAL EN EL TANGO

TANGO

LAS IDEAS LIBERTARIAS Y LA CUESTIÓN SOCIAL EN EL TANGO
Javier Campo

La revolución social
es sin patria ni frontera
es la revolución obrera
derrumbando el capital,
es la casta universal,
es el pueblo soberano
negándole a su tirano
derechos de explotación
buscando la redención
de todo el género humano.

Bajar desde aca:
http://grupodeestudiosgomezrojas.files.wordpress.com/2009/09/ideas_libertarias_en_el_tango.pdf

Cinque difficoltà per chi scrive la verità : Bertold Brecht

(Brecht, Scritti sulla letteratura e sull’arte, Einaudi, 1973)

Arte e politica (1934-38)

“I persecutori, dato che perseguitano, sono i malvagi, mentre loro, i perseguitati, vengono perseguitati per la loro bontà.
Read the rest of this entry »

Actos de homenaje a Francisco Granado Gata. 17 y 18 de octubre de 2015 en Valencia del Ventoso (Badajoz)

cartel_homegrana2

Con motivo del ochenta aniversario del nacimiento de Francisco Granada Gata, en Valencia del Ventoso, los próximos días 17 y 18 de octubre de 2015, la Asociación para la Recuperación de la Memoria Histórica de Extremadura (ARMHEX), junto con la la familia Granado-Vaquerizo, con el apoyo del Ayuntamiento de Valencia del Ventoso, y la colaboración de la Confederación Nacional del Trabajo (CNT-Extremadura) y la Confederación General de Trabajo (CGT), se van a organizar, una serie de actos en reparación de la memoria de Francisco Granado Gata (1935-1963), asesinado tras ser condenado injustamente en un Consejo de Guerra franquista, en 1963, por un delito que no cometió.
Read the rest of this entry »

Vanguard: a libertarian communist journal (all numbers an pdf) 1932 to 1939

vanguard

Issues and articles of Vanguard, an anarchist publication based out of New York during the 1930s.

A history of Vanguard

La funzione dello Stato

Una delle superstizioni più diffuse del nostro tempo è che lo Stato sia una specie di provvidenza capace e disposta a soddisfare i bisogni, gli interessi e le aspirazioni di tutti coloro che, per numero, per ricchezza o per abilità, riescono a farsi ascoltare dagli uomini che ne esercitano il potere.
In un certo senso, ciò può essere vero per alcune categorie privilegiate che lo Stato può soddisfare a spese delle moltitudini diseredate ed operose. Ma non può mai essere vero né per la grande maggioranza né per la totalità dei cittadini.
Read the rest of this entry »

Biografía: Joaquim Querol Marzá

ximoquerol01

El 25 de septiembre de 1919 nace en Mesa (Francia) el anarquista, anarcosindicalista y resistente antifranquista Joaquim Querol Marzá, más conocido como Joaquín de Quiquet , Ximo Querol o Tío Ximo.
Read the rest of this entry »

La funzione dello Stato

titanic_fotos_03

Una delle superstizioni più diffuse del nostro tempo è che lo Stato sia una specie di provvidenza capace e disposta a soddisfare i bisogni, gli interessi e le aspirazioni di tutti coloro che, per numero, per ricchezza o per abilità, riescono a farsi ascoltare dagli uomini che ne esercitano il potere.
In un certo senso, ciò può essere vero per alcune categorie privilegiate che lo Stato può soddisfare a spese delle moltitudini diseredate ed operose. Ma non può mai essere vero né per la grande maggioranza né per la totalità dei cittadini. E ciò per due ragioni fondamentali: primo perché lo Stato non ha se non quel che riceve, o, per meglio dire, confisca ai sudditi; se restituisse a questi tutto quel che ha confiscato, la sua esistenza non sarebbe materialmente possibile; e se lo fosse, diverrebbe inutile. Secondo, lo Stato è sempre un organismo creato dalla minoranza privilegiata a difesa e tutela dei propri privilegi, e la sua missione non è già di estendere a tutti i benefici inerenti ai monopoli dei pochi, ma di assicurare a questi la parte maggiore e migliore dei frutti del lavoro di tutti.

Read the rest of this entry »

La funzione dello Stato

Les-Miserables-33610_4

Una delle superstizioni più diffuse del nostro tempo è che lo Stato sia una specie di provvidenza capace e disposta a soddisfare i bisogni, gli interessi e le aspirazioni di tutti coloro che, per numero, per ricchezza o per abilità, riescono a farsi ascoltare dagli uomini che ne esercitano il potere.
Read the rest of this entry »