HITZALDIA Tokata Bilbo

Bilbao

Comedor popular vegano

liberacion

COMEDOR POPULAR VEGANO
Este sábado 31 de mayo, a las 15h, en el C.S.O. Kike Mur.
Read the rest of this entry »

Valparaíso: Breves ideas en torno a los discursos del Poder

Contra-toda-Autoridad...-Autogestión-y-Guerra-Social-Daniel-Menco-y-Mauricio-Morales-Presentes

 

(Contra toda Autoridad… Autogestión y Guerra Social – Daniel Menco y Mauricio Morales Presentes)
Read the rest of this entry »

PRIGIONI GRECHE :NIKOS MAZIOTIS E KOSTAS GOURNAS TRASFERITI DA DOMOKOS A KORYDALLOS IN OCCASIONE DEL PROCESSO DI SECONDO GRADO PER LOTTA RIVOLUZIONARIA

fylakes_domokou

Nikos Maziotis e Kostas Gournas sono stati trasferiti da Domokos a Korydallos, in vista del processo di secondo grado sul primo periodo di azioni di Lotta Rivoluzionaria (2003-2010).
Read the rest of this entry »

Sul luogo del delitto

manifesto_23

Ieri pomeriggio decine di complici e solidali con Erika, Paolo, Luigi e Toshi si sono ritrovati in una parte specifica delle strade di Aurora: quella in cui tante volte si svolgono retate contro i senza-documenti. Proprio per uno di questi episodi i nostri compagni sono stati arrestati, per aver provato ancora una volta a ostacolare il lutulento lavoro di deportazione che la polizia svolge meticolosamente in tutto il quartiere. L’incrocio tra Corso Giulio Cesare e Corso Emilia, il posto scelto per l’iniziativa, è tuttavia un punto ancor più sensibile nella mappa quotidiana di chi vive da queste parti. E se è vero che crocchi di persone tutti i giorni si radunano là vicino per far due chiacchere davanti ai vari mini market internazionali, kebabbari e frullaterie, lo è anche il fatto che molti tra loro, quelli senza carte in regola, devono sempre tener alta l’attenzione. Il pericolo di trovarsi all’improvviso la via serrata dai cellulari delle forze dell’ordine, di finire reclusi nel Cie, è sempre dietro l’angolo.
Read the rest of this entry »

FESTA PIRATA de ABORDAXE .- Sábado 6 xuño no CSA SAR, Compostela

festa-abordaxe1

Co gallo de recaudar diñeiro para tirar un novo nº da revista en papel e volver a súa tirada gratuíta, argallamos esta Festa Pirata na que vos convidamos a asistir con as vosas mellores galas piratas.

+ Info: http://abordaxe.wordpress.com/

CUANDO EL 22 DE MAYO DEJÓ DE SER UNA FECHA CUALQUIERA.

punkymauri

Escrito de Sin Banderas Ni Fronteras, núcleo de agitación antiautoritaria,a seis años de la muerte en acción del compañero Mauricio Morales.

¿En qué estaba tu vida cuándo murió el compañero Mauricio Morales? Es una pregunta que suelen hacerse algunxs compañerxs. Algunxs nos estábamos adentrando en el sendero de la insurrección anárquica, otrxs ya llevaban un buen tiempo sembrando la peste negra en este territorio; otrxs, solo tienen fragmetados recuerdos de lo sucedido, una noticia, un rostro, una bomba cerca de la escuela de carcelerxs.
Read the rest of this entry »

Un presidio al pratone

19505_935831139802905_3437320586869266924_n

Un centinaio di solidali, chi arrivato dalla Valsusa, chi dalle strade di Barriera, chi da altre città danno vita a un presidio che per alcune ore tiene compagnia con petardoni, fumogeni e cori a tutti i detenuti dei blocchi B e C che si affacciano sul pratone dietro al carcere delle Vallette. La celere si schiera sin da subito davanti alle recinzioni, ma il perimetro del carcere è talmente lungo che i poliziotti non riescono ad impedire la comunicazione con i detenuti che si addossavano alle sbarre delle finestre. Un saluto particolare viene indirizzato a Erika, Toshi, Luigi, Paolo, Lucio, Francesco e Graziano e qualcuno di loro riesce anche a farsi sentire dai solidali. Con il calare della sera il presidio si scioglie con le luci dei fuochi d’artificio.
Read the rest of this entry »

Anonima Coristi @ La piola di Blackout

locandina_PIOLA4-724x1024

http://radioblackout.org/

Milano: Presidio 27 maggio in solidarietà a Francesco, Lucio e Graziano

Presidio-27-maggio-2015

Mercoledì 27 maggio 2015 verrà emessa la sentenza per Francesco, Lucio e Graziano, accusati di “danneggiamento a mezzo di incendio, violenza contro pubblico ufficiale, detenzione e trasporto di armi da guerra”.

Quale che sia il verdetto della corte abbiamo deciso di tornare nel quartiere Prealpi Mercoledì alle 19, dove due di loro vivono, per ribadire ancora una volta che la loro repressione non ci fermerà.